Generale,  Organizzazione

Scegliere o no una Wedding Planner?

Oggi vi vorrei parlare di questa figura che spesso è “mal vista” da chi deve organizzare il matrimonio: la Wedding Planner (e premetto che io non lo sono, almeno per ora… quindi non è pubblicità occulta 😛 )

In Italia purtroppo abbiamo una mentalità un po’ “chiusa” per questo tipo di lavoratori (mentre in America è una professione ben riconosciuta): vuoi che siamo abituati, per tradizione, ad organizzare da soli i matrimoni, vuoi che non ci fidiamo di lasciare ad altri la responsabilità di un giorno così importante… le motivazioni sono molteplici.

Ammetto che a volte è anche colpa delle persone che si improvvisano professioniste quando non lo sono e fanno più disastri che altro, ma questo non vuol dire che siano tutte così.

Cosa fa una Wedding Planner?

La Wedding Planner è una persona che vi aiuta nell’organizzazione del vostro matrimonio cercando di farvi avere, per quanto possibile, tutto quello che avete sempre sognato per il vostro giorno speciale stando attente al vostro budget e risolvendovi sia la fatica di andare a cercare i fornitori sia i problemi che potrebbero presentarsi prima e durante le nozze.

E voi vi direte: per generazioni abbiamo fatto tutto da sole, perché ora dovrei pagare una persona per qualcosa che posso fare io con l’aiuto della mia famiglia?
Non dovete. Nessuno vi dice che dovete farlo!
Ed è una cosa che voglio sottolineare perché troppo spesso vedo persone che criticano queste lavoratrici senza un vero motivo: se a voi non serve una Wedding Planner va bene, ma non è giusto sminuire la professione dicendo che è inutile.
Quindi a queste persone vorrei dire: “Vivi e lascia vivere!”.

Questa figura è nata perché oggi la maggior parte delle coppie ha sempre meno tempo, dato che di solito entrambi i partner lavorano almeno dalle 9 alle 18. Non a caso molti prendono qualcuno che li aiuti con le pulizie, il baby sitter per i bambini, il broker che gli fa il mutuo… e quindi perché non affidarsi a una professionista anche per organizzare il matrimonio?
Soprattutto se si hanno le possibilità e non si ha voglia di utilizzare il proprio poco tempo libero per girare come una trottola.

E’ un mestiere come un altro dove nessuno vuole “fregare” nessuno e dove, dato che si sta LAVORANDO, bisogna essere pagate.
Certo, probabilmente oltre al loro compenso a volte fanno degli accordi commerciali con dei fornitori (come la maggior parte dei venditori) e magari cercano di indirizzarvi verso quelli, ma comunque nessuno vi obbliga a sceglierli!
Giustamente, essendo delle professioniste, ve li consigliano perché hanno collaborato con loro più volte e sanno che sono affidabili, ma non ve li impongono.
Se così fosse (ripeto non lo faccio come lavoro e quindi è un’opinione personale) forse dovreste valutare di cambiare Wedding Planner: il suo compito è di trovare le soluzioni giuste per voi, non quelle per loro.

Ma quindi devo scegliere un Wedding Planner o no?

Se hai poco tempo, se non hai voglia di andare per fornitori o se hai poca inventiva e hai la possibilità di pagare una professionista la mia risposta è sì: e non ci vedo niente di male.

Se invece hai tempo e voglia di organizzarlo (in tal caso QUI puoi trovare una todo list completa che ti può essere utile) o qualcuno che ti aiuti a farlo allora direi di no: io lo sto facendo da sola e mi diverto tantissimo ad andare in giro a scegliere i dettagli per il mio matrimonio, ma porta via tanto tempo.

Buona continuazione di settimana e… NO STRESS 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *